scritto da eBikeCult in Biciclette,Test il 09 Dic 2016

PROVALO CON NOI – La Mondraker e-Crafty Xr di Ezio

PROVALO CON NOI – La Mondraker e-Crafty Xr di Ezio
        
Stampa Pagina

Tocca ad Ezio Baggioli raccontare la sua esperienza di guida in sella alla Mondraker e-Crafty Xr durante il primo Provalo con Noi (qui vi spieghiamo cos’è stato).
Questa bici è la derivazione a pedalata assistita della Mondraker Crafty tradizionale con una geometria che è stata ottimizzata per abbinarsi al motore Bosch Performance Cx, mantenendo però le sue peculiarità come la Forward Geometry e la sospensione Zero 
System di Mondraker.

mondraker e-crafty xr


La versione che Ezio ha provato aveva però delle differenze rispetto al modello di serie: le sospensioni, infatti, erano RockShox, con Pike Rct3 davanti e Monarch Plus Rt3 dietro.
Il resto è di serie, compresa la trasmissione Sram Ex1, l’oggetto del primo Provalo con Noi, e le gomme Maxxis Rekon da 2,8” di sezione.
Lascio la parola ad Ezio…
SL

mondraker e-crafty xr

ASSETTO IN SELLA
La Mondraker e-Crafty Xr mi ha messo gioia. La taglia L è perfetta e gli appoggi li ho trovati subito. Mi sono sentito come fosse la mia bicicletta da sempre. Ottima.

mondraker e-crafty xr

mondraker e-crafty xr

La Mondraker e-Crafty Xr: qui il prezzo e le altre e-bike di casa Mondraker.

COMPORTAMENTO IN SALITA
Indubbiamente la sospensione posteriore è molto valida, in discesa infinita per progressione e precisione nell’assorbire urti piccoli e grandi se guidata alla giusta velocità. In salita, in alcune situazioni mi è sembrata un attimo pigra, ma onestamente non importa, considerando la spinta del motore.
Le gomme Maxxis Rekon montate sulla bici si son rivelate valide, le ho tenute a 1 bar davanti ed a 1,2 bar dietro grazie alla sezione generosa (2,8”) e considerato il fondo da “wet race” hanno dato moltissimo.
Promosse. Chissà se avessi avuto una Minion (in versione Plus) sull’anteriore… mi sarei sentito Danny Hart?
Per il mio stile di guida ho trovato il giusto dislivello sella-manubrio, perché riuscivo a caricare correttamente l’avantreno. Forward Geometry for ever.

mondraker e-crafty xr


pub

SUPPORTO ALLA PEDALATA
Non amo l’erogazione del motore Bosch, l’effetto spinta propulsiva mi disturba non poco e la gestione della coppia non permette di sfruttare il grip in salita sui terreni scivolosi: queste sono le mie considerazioni confrontando il Bosch a un’altra unità propulsiva (Brose) che utilizzo sulla mia e-bike.

mondraker e-crafty xr

Il display Bosch Purion di serie sulla e-Crafty Xr

Però, la Mondraker e-Crafty Xr è una bicicletta con ottime peculiarità e se non avessi quella che ho, sarebbe la mia cavalcatura nonostante la gobba modello “Igor”… e mi farei piacere il motore.
Infine, ho utilizzato solo due livelli di assistenza, Eco e Tour, nel weekend a Massa Vecchia. Non sentivo la necessità di utilizzare livelli superiori, avevo supporto più che sufficiente da motore e cambio.

mondraker e-crafty xr

COMMENTO SUI COMPONENTI MONTATI SULLA BICI
La Forward Geometry è stupefacente! Molti sostengono che sia impegnativa, a me dà assuefazione e vorrei pedalarla sempre. Certo il carro di dimensioni generose dovuto al posizionamento del motore in alcuni casi non aiuta, ma sul veloce e tecnico allarga il sorriso su viso. Qui si gioca su un livello superiore.

mondraker e-crafty xr

Per quanto riguarda lo Sram Ex1 non è di facile regolazione, ho avuto qualche problema di mal funzionamento all’inizio del test.
Poi grazie a Frank Ripper di Sram ed alla mia fine taratura in corsa (!), ha iniziato a funzionare a dovere senza poi presentare alcun problema, nonostante la pioggia battente e il fango onnipresente: un test probo al limite dell’utilizzo.
Lo Sram Ex1 ha passato la tortura: cambiate sotto sforzo, scalate assassine, non gli ho perdonato nulla. Indubbiamente un grande passo in avanti per le e-bike.

mondraker e-crafty xr

Solo pregi?
No, nulla è perfetto: non ho apprezzato la spaziatura tra i pignoni: trovo manchi di omogeneità, mi trovavo spesso con un rapporto troppo agile o troppo duro scalando o aumentando di un click. Quindi giocavo con l’assistenza del motore, ma il risultato non mi ha dato soddisfazione.
Una revisione della spaziatura è un passaggio fondamentale per raggiungere l’eccellenza. Considerato che l’assistenza cessa dopo i 25 km orari, si potrebbe togliere il pignone da 11 per un 14, così da giocare al meglio gli otto rapporti del cambio.
Il mio giudizio?
In attesa di miglioramenti, ma comunque un bel passo in avanti rispetto a un cambio tradizionale su una e-bike.

mondraker e-crafty xr

COMPRERESTE UNA E-BIKE?
L’ho già fatto e lo rifarei con la Mondraker.
Da sei mesi pedalo una e-bike. Ho prolungato il piacere di guida, non potendo più allenarmi con la muscolare come prima per motivi di lavoro. Ritengo sia un fantastico giocattolo che mi permetterà di scorrazzare nei boschi fino ad almeno 85 anni.
Mi stampa sorrisi sulle erte più insidiose.

mondraker e-crafty xr

mondraker e-crafty xr

Riesco a stupirmi di quanto sia divertente affrontare le discese al contrario. In discesa, è stabile come una moto e non faccio nomi per par condicio…
Con noi avevamo tre compari che non hanno la e-bike: soffrono già la nostalgia 😂

Qui tutti gli altri articoli realizzati a Massa Vecchia durante il Provalo con Noi.
E non perdete il racconto principale con i tre video

        
Torna in alto