scritto da Simone Lanciotti in Tecnica il 05 Mag 2019

PROVALO CON NOI – Giant-Liv e-Bike Experience al Bike Festival 2019

PROVALO CON NOI – Giant-Liv e-Bike Experience al Bike Festival 2019
        
Stampa Pagina

RIVA DEL GARDA – Il Bike Festival richiama un numero sempre crescente di appassionati e la maggior parte di questi ha gli occhi puntati sulle e-Mtb.
Insieme a Giant e Liv, allora, abbiamo deciso di dare la possibilità a due lettori di eBikeCult e MtbCult di partecipare con noi e Vittorio Gambirasio a una pedalata per conoscere da vicino i due modelli di punta della gamma Giant e Liv.

Giant-Liv e-Bike Experience

Ricordate il quiz sul mondo Giant che vi avevamo proposto qualche settimana fa? Cliccate qui.
Le e-Mtb sono la Giant Trance E+ SX 0 Pro (qui la nostra prova in anteprima con i dettagli della bici), mostrata nella foto in basso…

Giant-Liv e-Bike Experience

…e la Liv Intrigue E+ 1 Pro (foto in basso, qui tutti i dettagli tecnici), ovvero una versione rielaborata in chiave donna della Trance E+.
Su entrambe l’escursione è di 140 mm al posteriore, ma all’anteriore sale a 160 sulla Trance E+ ed è di 150 mm sulla Intrigue E+.

Giant-Liv e-Bike Experience

Cambiano anche altri dettagli della bici a livello di componentistica, ma l’impostazione rimane la medesima, ossia quella di una e-Mtb che si può spingere fino all’enduro e permette una grande versatilità.
E nella giornata di apertura del Bike Festival 2019, presso lo stand Giant Liv, ci siamo ritrovati con Oscar Berti, uno dei lettori sorteggiati, Vittorio Gambirasio e il nostro staff, composto dal sottoscritto, Andrea Ziliani ed Erika Bianchi.
A causa del maltempo (che comunque alla fine è stato più clemente del previsto) e di altri impegni nessuna delle donne sorteggiate ha potuto partecipare, ma abbiamo aggiunto un secondo elemento maschile, Stefano Pattarino, il secondo sorteggiato nel concorso.
Stefano, infatti, è venuto comunque a Riva del Garda con l’intento di provare per la prima volta una e-Mtb e, una volta arrivato e presentatosi allo stand Giant-Liv, lo abbiamo coinvolto con piacere in questa experience.
Quindi i partecipanti sono stati:

OSCAR BERTI
Oscar è di Vigonza, PD, ha già esperienza in ambito e-Mtb (proviene da una Specialized Turbo Levo) e conosce anche gli altri motori elettrici.
Esce in e-bike almeno due volte a settimana e pedala in Mtb dal 1990.
Si tratta quindi di un biker esperto che nell’uscita a Riva del Garda ha tirato fuori un buona confidenza di guida, anche con una e-Mtb che non aveva mai usato prima.

Giant-Liv e-Bike Experience

STEFANO PATTARINO
Stefano è il più giovane del gruppo, ha iniziato qualche anno fa, vive e Rocchetta Belbo, CN, è un appassionato di enduro ed è molto incuriosito dalle e-Mtb.
Al punto che, come detto, a Riva del Garda è venuto comunque con l’intento di provare per la prima volta una e-Mtb.
E l’occasione di farlo insieme a Vittorio Gambirasio e i suoi preziosi consigli è stata davvero emozionante.

Giant-Liv e-Bike Experience

Fatte le dovute presentazioni passiamo al video che racconta com’è andata la Giant-Liv e-Bike Experience.
Premete play…

In conclusione…
La Giant Trance E+ SX 0 Pro e la Liv Intrigue E+ 1 Pro incarnano il concetto di e-Mtb versatile e capace, dall’escursionismo fino all’enduro, soprattutto per la Trance E+ in versione SX.
La guida di questi mezzi cambia rispetto a quella di una Mtb e impone diversi adattamenti.
In salita, come detto da Erika, occorre mettere peso sulla ruota anteriore per mantenere direzionalità e controllo e gestire e coordinare la pedalata in modo da superare gli ostacoli.
La guida coinvolge tutto il corpo, tanto in salita quanto in discesa.

Giant-Liv e-Bike Experience

Questo test, per quanto breve, ha permesso però di far emergere il carattere del motore Yamaha con gestione elettronica personalizzata da Giant e ha fatto sì che tutti si siano subito trovati a proprio agio anche quando la pendenza era molto severa.
E non è necessario un livello di capacità tecnica molto elevato per riuscire a divertirsi, segno che chi ha realizzato queste due e-Mtb ha fatto centro.
Il Giant-Liv e-Bike Experience, però, non ha potuto far emergere un aspetto molto interessante delle e-Mtb più evolute, ovvero la personalizzazione della gestione elettrica.
Entrare nei meandri della personalizzazione, infatti, richiede tempo e un minimo di dedizione-propensione verso l’elettronica e le App.




E a Riva del Garda, durante una prima uscita, abbiamo preferito non affrontare.
Questo significa due cose:

1 – la Trance E+ e la Intrigue E+, anche con le impostazioni di default, sono ben tarate a livello di assistenza elettrica;

2 – per un supporto ad hoc dell’assistenza si può ricorrere all’App e lì si scopre l’altro volto delle Trance E+ e delle Intrigue E+.

Quindi, se volete iniziare oppure conoscere un po’ meglio le Mtb a pedalata assistita sappiate che una sola uscita potrebbe non bastare a fugare il vostro scetticismo e allo stesso tempo vi mostrerà quanto facili e divertenti da usare sono.

Qui tutti i nostri articoli sulle e-Mtb Giant e sulle e-Mtb Liv.

Per informazioni Giant-Bicycles.com



        
Torna in alto