scritto da Redazione eBikeCult in News il 17 Apr 2019

UCI e-Mtb Premiere: ad Albstadt le “prove generali” in vista del mondiale

UCI e-Mtb Premiere: ad Albstadt le “prove generali” in vista del mondiale
        
Stampa Pagina

Il campionato del mondo di e-Mtb che si terrà per la prima volta a Mont Sainte Anne ha destato, al suo annuncio, scetticismo, preoccupazione ma anche curiosità.
A determinare il successo di questo evento sarà esclusivamente il percorso di gara e le voci più recenti dicono che l’UCI dovrebbe prendere spunto dal tracciato del campionato nazionale francese del 2018, sul quale vinse Julien Absalon.
Il quale, al sottoscritto, proprio di recente ha raccontato la sua esperienza in quella gara, caratterizzata da salite ripide e tecniche, velocità massima in salita non superiore ai 25 all’ora, discese in stile XC moderno e spettacolarità.
E in più c’è la gestione dell’autonomia della batteria.
Absalon al campionato nazionale francese si è divertito e si è ricreduto sulla validità tecnica di questo format di gara, auspicando che l’UCI prenda spunto proprio dal percorso del campionato francese del 2018.
Insomma, per rendere valide da un punto di vista agonistico-spettacolare queste competizioni e-Mtb (di qualunque genere) occorre avere competenza ed esperienza in materia e-Mtb.
E i francesci, al pari degli italiani dell’E-Enduro, dimostrano di averne.
Perché le e-Mtb non saranno bici, ma sono dei mezzi comunque più affini alle Mtb che non alle moto.
La FMI è avvisata.
SL

COMUNICATO UFFICIALE

Nel contesto della Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup ad Albstadt, il 18 maggio si terrà la prima gara UCI e-Mtb in Germania.
Le gare femminili e maschili, che si svolgeranno durante la Coppa del mondo di cross country, sono una prova generale per i primi campionati del mondo e-Mtb di Mont Sainte Anne (Canada) che si svolgeranno a fine agosto.

UCI e-Mtb




Le due corse ufficiali di e-Mtb registrate dall’UCI sono le prime in Germania e vista la crescente popolarità di questo settore, la loro introduzione è logica.
Le bici elettriche stanno esplodendo: in Germania quasi una bici venduta su quattro ha il motore elettrico.
La Zweirad-Industrie-Verband (ZIV) ha notato nel 2018 per la Germania che le vendite di e-Bike sono cresciute del 30 per cento con 980.000 e-Bike vendute.
La federazione mondiale di ciclismo (UCI) ha abbracciato lo sviluppo introducendo gare e-Mtb ufficialmente, annunciando il primo campionato mondiale di e-Mtb che si svolgerà a Mont Sainte Anne, in Canada, alla fine di agosto. E il lancio del primo circuito di Coppa del mondo e-Mtb che inizierà nel 2020.
Ad Albstadt si seguirà questa tendenza e sono state aggiunte due gare di e-Bike nel programma della Coppa del Mondo di mountain bike UCI Mercedes-Benz.
Le gare di donne e uomini dureranno entrambe 1 ora.

UCI e-Mtb

La gara UCI e-Mtb di Albstadt si svolgerà sullo storico percorso tedesco, sul quale si sfideranno anche gli atleti del cross country. Ma staremo a vedere se verranno apportate delle modifiche ad hoc…

Absalon: produttori, atleti e pubblico sono qui
Atleti come il doppio campione olimpico francese, Julien Absalon, e la medaglia di bronzo olimpica italiana di Londra 2012, Marco Aurelio Fontana, sono già entrati nel mondo delle corse di e-Mtb.
«Non vedo l’ora che arrivi il Campionato del Mondo a Mont Sainte Anne, tra dieci anni dirò, ero lì». Julien Absalon è citato in un comunicato stampa dell’UCI, per lui è un’estensione dello sport olimpico del cross country.
«È positivo che un’associazione come l’UCI abbia fatto questo passo. I produttori, gli atleti, il pubblico sono qui».
Questo non è rilevante solo per i Campionati del Mondo in Canada, ma anche per la Coppa del Mondo qui Germania. Stephan Salscheider, Managing Director dell’organizzazione di gara (Skyder Events & Track Company), sottolinea la dichiarazione di Julien Absalon: «Ancora una volta siamo innovativi e siamo stati coinvolti nel processo di definizione dei regolamenti».
Innovativo, ma anche integrativo. «Ovviamente vogliamo aprire la porta per gli atleti che amano l’e-Mtb e dare loro l’opportunità di continuare a far parte delle corse e dello sport nel suo complesso. Allo stesso tempo, vogliamo anche segnalare ai produttori che la Coppa del Mondo rimane il campo di prova ideale e il palcoscenico ideale per la presentazione dei loro prodotti». Afferma Salscheider.

Julien Absalon, vincitore del campionato nazionale francese di e-Mtb 2018. Il primo della storia…

Finestra sul futuro: i campionati del mondo 2020
Dal punto di vista della città di Albstadt come organizzatore, possiamo anche guardare al prossimo futuro.
«Vogliamo offrire una piattaforma per questo aspetto più giovane del ciclismo come parte della Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup. Allo stesso tempo, naturalmente, questa è anche una finestra sul futuro, ovvero i campionati del mondo di Albstadt 2020, dove per la seconda volta (e per la prima volta in Europa) verranno premiate le maglie arcobaleno in questa nuova categoria». Sottolinea Jo Triller del dipartimento sportivo di Albstadt.
Nel Bullental verrà testato un format di competizione, che l’organizzazione vorrebbe implementare ai Mondiali 2020.
In contrasto con Mont Sainte Anne, dove il titolo sarà vinto su una pista di dieci chilometri, Albstadt si disputerà sul giro di quattro chilometri di cross-country.
Un percorso più breve renderà molto più semplice il lavoro dei media e sarà sicuramente più spettacolare.

WES, UCI e-Mtb

Marco Aurelio Fontana

Regole: limite a 25 km/h
Gli elementi principali dei regolamenti sono la limitazione dei motori a un massimo di 250 watt di potenza e il supporto dal motore fino a 25 km/h.
Sopra a questa velocità, gli atleti hanno bisogno di accelerare il proprio ritmo attraverso la sola forza muscolare.
Inoltre, il motore deve essere attivo solo mentre si pedala.
Spinte in avanti senza pedalare sono consentite solo fino a 6 km/h (modalità walk).
Non è possibile cambiare la batteria durante la gara, la batteria deve essere collegata alla e-Mtb dall’inizio alla fine e non sono consentite batterie aggiuntive.
Le e-Mtb saranno testate prima della partenza e nel caso in cui le regole vengano violate, il pilota non potrà partire.

Non potendo sostituire la batteria durante la gara, il rider dovrà agire di intelligenza, centellinando le energie ed impostando le giuste modalità di assistenza. Il fattore umano, quindi, conterà ancora…

Per informazioni World-Cup-Albstadt.de



        
Torna in alto