scritto da Simone Lanciotti in Tecnica il 19 Set 2016

VIDEO – Ecco il Polini E-P3, sistema per e-bike creato a Bergamo

VIDEO – Ecco il Polini E-P3, sistema per e-bike creato a Bergamo
        
Stampa Pagina

VERONA – Polini è ufficialmente entrata nel mondo delle bici a pedalata assistita.
Il marchio bergamasco è noto agli appassionati di motori per la produzione di parti speciali che è iniziata nel Secondo Dopo Guerra.
Il fondatore, Battista Polini, però, aveva iniziato prima di tutto con la costruzione di biciclette e, poi, con l’avvento della Vespa, si era dedicato ai motori in maniera totale.
Adesso, però, con l’arrivo delle bici a pedalata assistita, Polini torna nel settore delle bici e lo fa con un un sistema motore-batteria-display studiato da zero.
Si chiama Polini E-P3 ed è nato, a dire il vero, per il settore delle e-bike da strada, ma ovviamente ne esistono anche delle varianti specifiche per la Mtb.
Questo il comunicato stampa ufficiale.
SL

polini e-p3

Il sistema Polini E-P3 è nato inizialmente per bici da strada a pedalata assistita, ma il suo utilizzo è previsto anche per le Mtb.

POLINI E-P3 PER E-BIKE
Preparatevi a una nuova esperienza di pedalata assistita, prestazioni al top, semplicità di assemblaggio e installazione per i costruttori su ogni tipo di bici.
Il mondo del biking non sarà più lo stesso!
Polini E-P3, interamente progettato e sviluppato dai tecnici Polini, vanta un design unico, dimensioni compatte e un peso inferiore rispetto ai motori a oggi disponibili sul mercato.
Polini E-P3. Nato rivoluzionario.

MOTORE
Leggerezza e potenza. Cosa desiderare di meglio?
In soli 2850 grammi, corona esclusa, Polini E-P3 eroga una potenza al motore di ben 250 watt (500 watt di picco) e una coppia massima al pedale di 70 Nm.
Potenza e coppia sono inoltre ottimizzabili con software specifici per regolare spunti e consumi della batteria.

polini e-p3

SUPPORTO MOTORE
Per agevolare al massimo l’assemblaggio da parte dei costruttori è stato realizzato anche un pratico supporto motore-telaio, disponibile in quattro versioni: universale, road, MTB front e MTB full.

polini e-p3

Polini ha previsto un supporto in lega leggera che permette, fra le altre cose, un passaggio cavi facilitato. Questo supporto richiede l’utilizzo dello specifico supporto batteria Polini che di fatto permette l’integrazione della batteria nel tubo obliquo.

MOVIMENTO CENTRALE
Polini ha ideato per il motore E-P3 tre differenti perni del movimento centrale di lunghezza specifica per gli pneumatici montati sui differenti modelli e-bike:
136 mm ruote standard
142 mm ruote fino a 3.5” di sezione
157 mm ruote fino 5” di sezione

polini e-p3

SLITTA PARACORONA
Potete garantire un’ulteriore protezione montando una slitta paracorona da fissare centralmente sul carter.

LUBRIFICAZIONE
Un foro predisposto sul carter permette la periodica lubrificazione degli ingranaggi, garantendo prestazioni stabili, rumorosità contenuta e maggiore durata.

polini e-p3

Attraverso la vite esagonale è possibile introdurre il lubrificante necessario per gli ingranaggi interni. E’ un’operazione necessaria in funzione delle ore di utilizzo.

CAVALLETTO
E’ prevista la possibilità di fissare direttamente al motore un comodo cavalletto a stampella.

polini e-p3

3 SENSORI
Polini E-P3 dispone di sensore di coppia, un sensore di velocità (che sfrutta il classico sistema con magnete) e un sensore di frequenza di pedalata. I tre sensori sono gestiti da un sofisticato processore che in funzione dello stile di pedalata del ciclista offre un controllo dinamico a qualsiasi velocità si proceda.

polini e-p3

Il Polini E-P3 è compatibile anche un deragliatore e per evitare sollecitazioni eccessive alla catena, Polini ha previsto un sensore sul cavo del deragliatore che riduce l’erogazione di coppia motrice quando si sta cambiando. La fluidità, secondo i tecnici Polini, è come quella di un cambio a doppia frizione per auto.

SPIDER
Sono disponibili tre differenti spider per mantenere la linea corretta della catena a seconda del modello di bici.

INGOMBRI
Le dimensioni di Polini E-P3 hanno dello straordinario. L’ingombro laterale tra i più ridotti della categoria (86 mm) consente il montaggio di una doppia corona con deragliatore sia per bici da corsa che per MTB, permettendo una corretta posizione in sella paragonabile ad una bicicletta senza motore.
Grazie a un motore così compatto e facile da posizionare è possibile avere un carro di appena 420 mm di lunghezza su una bici da strada.

polini e-p3

Tutti i componenti del motore Polini E-P3

BATTERIA E SUPPORTO INTEGRATO NEL TELAIO
L’innovativo design della batteria – disponibile da 400 o 500 Wh – ne permette l’integrazione nel telaio, garantendo un effetto estetico accattivante.
Il supporto batteria, studiato per ridurre l’impatto visivo, è in alluminio trafilato e si integra perfettamente con il supporto motore.

polini e-p3

La batteria ha una forma decisamente allungata e, insieme al suo supporto, concorre a ricreare la forma rotonda di un tubo obliquo tradizionale. Da notare la presenza di una portaborraccia la cui posizione in altezza può essere regolata a proprio piacimento.

BORRACCIA
Le dimensioni compatte si traducono in un guadagno di spazio utile destinabile all’installazione dell’indispensabile portaborraccia in posizione canonica.

polini e-p3

Il portaborraccia scorre su una guida e si fissa tramite una vite.

CARICABATTERIA
I carica batterie sono compatti, leggeri ed estremamente rapidi nei tempi di ricarica.

PASSAGGIO CAVI
Tra le innovative soluzioni estetiche introdotte, Polini E-P3 offre
la possibilità di ospitare all’interno del supporto batteria e del motore tutti i cavi dei comandi (freno posteriore, cambio ed eventuale deragliatore), limitandone la vista.

polini e-p3

LUCI
L’impianto d’illuminazione può essere collegato direttamente al motore e l’accensione comandata comodamente dal display.

CAMMINATA ASSISTITA
Nel caso si debba spingere a mano la propria e-bike, il Polini E-P3 consente di procedere a 6 Km/h con la semplice pressione di un tasto.

polini e-p3

Il display sul manubrio di destra è quello previsto di serie, mentre quello centrale, più grande, è opzionale e prevede funzioni aggiuntive.

Durante Cosmobike abbiamo avuto modo di vedere da vicino anche il display che nel comunicato ufficiale non viene menzionato.
Il Polini E-P3 ne prevede due versioni: uno più grande, opzionale, da montare al centro del manubrio (e dotato di un sistema di sgancio-aggancio rapido) e uno più compatto che integra, oltre al display, anche i comandi di gestione dell’assistenza e dei parametri del software.

polini e-p3
Polini ha previsto la connettività Bluetooth e Gps e la produzione di entrambi i display è affidata a una società tedesca.
Quindi, il marchio di Alzano Lombardo si presenta ufficialmente sul mercato delle e-bike e, al momento, rappresenta l’unica proposta italiana con un intento molto ambizioso: rivaleggiare con Bosch, Yamaha, Shimano, Brose e quanti altri.

polini e-p3
Questo ingresso, però, rappresenta anche un momento importante per tutto il settore delle e-bike: i marchi moto guardano con estrema attenzione le bici a pedalata assistita che rappresentano per loro un mondo tutto da esplorare ma non di facile conquista.
Le e-bike, però, così come è accaduto per le mountain bike agli albori, stanno diventando sempre più appetibili e strategiche perché consentono di mettere nuove persone (non ciclisti) su una bici, estendendo quindi la platea dei praticanti.
E’ un mondo nuovo che sta iniziando ora a evolvere.
Mettete il like sulla nostra pagina Facebook e restate aggiornati.

Per informazioni Polini.it

Qui il test di un’altra novità 2017 fra i motori per e-bike: il sistema Shimano Steps.

074450_irmo_keizer

        
Torna in alto