scritto da eBikeCult in News il 24 Nov 2017

Bosch eBike Systems e COBI: «La bici intelligente è il futuro»

Bosch eBike Systems e COBI: «La bici intelligente è il futuro»
        
Stampa Pagina

COMUNICATO UFFICIALE

Bosch eBike Systems ha completato l’acquisizione della startup COBI di Francoforte.
Le due aziende, da ora in poi, lavoreranno fianco a fianco per lo sviluppo di prodotti e servizi in grado di connettere online persone, servizi e prodotti.
«Le competenze, l’esperienza e le tecnologie di COBI ci completano permettendoci di sviluppare al meglio soluzioni per la mobilità del futuro.» ha commentato Claus Fischer, CEO di Bosch eBike Systems.

Un unico fornitore di servizi digitali per biciclette e per e-bike
Bosch eBike Systems e COBI condividono la stessa vision: la “bici intelligente” è il futuro.
Questo concetto è alla base di un’intensa collaborazione che prevede il lancio di nuovi prodotti digitali e online sul mercato.
Dalla sua fondazione nel 2014 ad oggi, COBI ha continuato ad evolversi: oltre a un prodotto per e-bike e bici convenzionali, la startup ha sviluppato una piattaforma tecnologica costituita da app, cloud, kit di sviluppo e software integrato.
«Con i prodotti di COBI ampliamo la nostra offerta e consentiamo ai nostri clienti di scegliere tra soluzioni per ciclocomputer o smartphone. Bosch sarà in grado di fornire a breve nuovi prodotti per l’e-bike e per la bici connessa.» ha spiegato Fleischer.

Bosch eBike Systems

Il fondatore e CEO di COBI Andreas Gahlert ritiene che la sua azienda offra molto più di semplici prodotti: «I principali punti di forza di COBI risiedono in un team di talento, cresciuto nell’era dell’economia digitale e circondato da una moderna e complessa architettura tecnologica. Instaurare una collaborazione con Bosch è sempre stato uno dei nostri obiettivi e siamo entusiasti dell’enorme potenziale dei progetti che nasceranno da questa unione.»

Con il completamento delle procedure di acquisizione, COBI GmbH diviene una controllata al 100% del Gruppo Bosch. La sede aziendale sarà mantenuta a Francoforte, così come il personale non subirà variazioni.


pub

Sviluppo continuo di prodotti e servizi digitali
Sul fronte digitale, le due aziende continueranno a espandere le proprie soluzioni in modo parallelo e coerente.
Bosch porterà avanti lo sviluppo del ciclocomputer Nyon. In occasione dell’ultima edizione di Eurobike sono state presentate nuove feature ottimizzate per il dispositivo, tra cui mappe aggiornate, nuove funzioni per la pianificazione del percorso, anteprima di quota, consumo di energia e una migliore visualizzazione delle prestazioni atletiche del ciclista.
Rimarranno invariate sul mercato le offerte di COBI già esistenti, basate sull’impiego dello smartphone come strumento di comando, infotainment e visualizzazione rimarranno disponibili.
I prodotti già in produzione e quelli presentati a Eurobike 2017, come COBI eAir, saranno realizzati come pianificato.





L’idea giusta al momento giusto
Nel 2014, Bosch eBike Systems e COBI hanno realizzato, indipendentemente gli uni dagli altri, ma in contemporanea, concept e prodotti innovativi accomunati dallo stesso obiettivo: trasformare le bici intelligenti in realtà.

Con Nyon, i progettisti di Bosch eBike Systems a Reutlingen hanno lanciato sul mercato il primo ciclocomputer per eBike all-in-one, che offre al ciclista la possibilità di collegare in modo intelligente la realtà offline e quella online. Nel ciclocomputer tutte le funzioni sono raccolte in un solo dispositivo: informazioni topografiche, diario di viaggio, pianificazione del percorso in tempo reale e navigazione via GPS. Successivamente, grazie allo sviluppo del portale online e della app per smartphone “eBike Connect”, è nato il primo ecosistema completamente collegato in rete per il settore ciclistico.

Bosch eBike Systems

Nello stesso momento, a Francoforte, vedeva la luce un progetto che sarebbe poi diventato una delle startup di maggior successo di tutti i tempi nel mercato della bici: COBI.
Lanciati nel maggio 2014, i primi prodotti sono stati consegnati nell’agosto 2016. L’attenzione di quest’azienda high-tech è rivolta in primis al sempre più crescente target di utenti per i quali lo smartphone è ormai parte integrante ed essenziale della routine quotidiana. Solo in Germania, 8 cellulari su 10 dispongono di touchscreen.
COBI collega lo smartphone alla bicicletta, estendendo così lo stile di vita smart e digital anche alla bici e all’e-bike. L’azienda offre servizi quali navigazione, riproduzione musicale, telefonia e funzioni fitness. Inoltre, COBI connette i ciclisti con altre app come Strava, Komoot, Spotify, Apple Health e sensori fitness via Bluetooth.

La decisione di Bosch e COBI di unire le proprie forze e plasmare assieme il futuro del mercato delle due ruote è stata una conseguenza logica e naturale di questo percorso comune.
«Mediante l’acquisizione di COBI, potremo creare nuove sinergie che ci permetteranno di offrire i nostri prodotti a diversi gruppi e target di consumatori. Le biciclette e le e-bike collegate digitalmente sono una parte integrante ed essenziale della mobilità del futuro.» ha concluso Fleischer.

Info: www.bosch-ebike.com/it



        
Torna in alto