•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Cannondale Habit Neo 1 è una e-Mtb da trail con triangolo anteriore in carbonio BallisTec, escursione di 130 mm posteriore e 140 mm all’anteriore, ruote 29” e geometria ben bilanciata, capace di trasmettere subito ottime sensazioni in sella.
Ho avuto modo di provarla in taglia M, quella che si addice alla mia statura, ma a Cannondale abbiamo chiesto anche un modello di taglia L per fare così un doppio test: il mio, più in chiave trail-enduro, e quello del direttore, Simone Lanciotti, più in chiave trail-escursionistico della medesima e-Mtb.
Date un’occhiata al video:

1 – DETTAGLI TECNICI TELAIO

– Geometria: 9
La geometria della Cannondale Habit Neo è ben bilanciata.
Abbiamo una e-Mtb capace di affrontare ogni tipo di percorso prediligendo la manovrabilità.
Il reach è comunque abbondante con 445 mm (tg M) mentre l’angolo sterzo è di 66,5°.
L’angolo sella tocca quota 75,0° che permette di avere una buona posizione e abitabilità grazie anche ai 610 mm di tubo orizzontale.
Impostazione in sella comoda e geometrie che cercano agilità…

Cannondale Habit Neo

– Assetto in sella: 9
Appena saliti in sella alla Cannondale Habit Neo la sensazione è quella di avere tra le mani una e-Mtb facile da guidare.
Buon comfort e manubrio alto, più alto del solito, anche grazie agli innumerevoli spessori (finalmente), permettono una posizione in sella più eretta.
Forse proprio il manubrio potrebbe risultare un po’ alto (non per il mio stile di guida), ma a tagliare il cannotto si fa sempre in tempo…
– Cura costruttiva: 9
I particolari e la cura costruttiva sono di ottimo livello.
Passaggio dei cavi interno sia per il triangolo anteriore che per il carro, sensore della velocità integrato, protezioni telaio, batteria, batticatena e portaborraccia.
Cannondale ha fatto un bel lavoro.
Peccato per il carro in lega leggera invece che in fibra di carbonio, soprattutto sul modello di punta, considerando il prezzo finale.

Cannondale Habit Neo

– Tuning ammortizzatore: 9
L’ammortizzatore montato sulla Cannondale Habit Neo 1 è un RockShox Deluxe Ultimate Rt.
Il funzionamento è ottimo, come ottima è la sensibilità e il sostegno sul fine corsa.
– Posizionamento ammortizzatore: 10
In posizione orizzontale, sotto al top tube, è facile da raggiungere ed è facile utilizzare la levetta di chiusura o agire sul registro di ritorno.

Cannondale Habit Neo



– Autonomia batteria: 8,5
Il sistema Bosch utilizza una batteria Powertube da 625 Wh e rappresenta un qualcosa in più in termini di capacità rispetto alla precedente 500, ma l’efficienza non è molto cambiata rispetto al precedente Performance Line CX.
L’assistenza Eco spinge poco, troppo poco per l’uso off-road, obbligando il rider ad usare quasi unicamente gli altri tre livelli superiori, incidendo negativamente anche sull’autonomia.
Da notare che la Habit Neo 1 ha di serie il faro Led Supernova M99 Mini Pro al quale vengono sempre garantiti 50 Wh di energia, portando la capacità a 575 Wh effettivi. Recandosi in un centro autorizzato Cannondale o Bosch è possibile escludere questo elemento e riportare a 625 Wh la capacità effettivamente disponibile al motore.

Cannondale Habit Neo

Cannondale Habit Neo

– Peso telaio e/o bici: 8
Considerando l’escursione e l’allestimento il peso poteva essere migliore.
Siamo a 22,9 kg senza pedali (tg L).

– Prezzo telaio e/o bici: 6
7999€ per un telaio full carbon potrebbero non essere esagerati, peccato che qui abbiamo il triangolo posteriore in alluminio e anche l’allestimento poteva sicuramente essere più raffinato, in particolare sulle ruote in alluminio, le gomme e la trasmissione, come detto nel video.
– Garanzia telaio: 10
Cannondale prevede la garanzia a vita sul telaio, solo per il primo proprietario.

Voto finale (da 1 a 10): 8,7

Cannondale Habit Neo

2 – COMPORTAMENTO IN SALITA: 8
Come detto la Cannondale Habit Neo 1 si distingue sicuramente per il bilanciamento della geometria.
Quando si pedala su tratti scorrevoli si sente la scorrevolezza delle gomme Maxxis Rekon da 29”.

Cannondale Habit Neo

Cannondale Habit Neo



In Eco si ha poca spinta obbligando chi è in sella ad utilizzare quasi unicamente le altre tre modalità.
La sospensione è efficiente, ma il punto su cui occorre concentrarsi è l’erogazione del nuovo motore Bosch che, a nostro avviso, richiede un certo apprendistato rispetto ai concorrenti, soprattutto se si è abituati ad utilizzare e-Mtb con motorizzazioni non Bosch. La modalità Tour è quella che più frequentemente abbiamo utilizzato, mentre la eMtb è meno piacevole da usare quando il terreno diventa impegnativo.
Al momento il Bosch Performance Line CX è uno dei pochi sistemi che non offre la possibilità personalizzare l’assistenza attraverso un App, a meno di non utilizzare il display Nyon.
Detto questo, bisogna quindi abituarsi un po’ all’erogazione, e una volta presa la giusta confidenza la Cannondale Habit Neo 1, si guida bene, è facile spostare l’anteriore per cercare la linea giusta e al tempo stesso si hanno un’ottima guidabilità e anche tanta trazione offerta dai 130 mm al posteriore.

Cannondale Habit Neo

3 – COMPORTAMENTO IN DISCESA: 9
E’ assolutamente molto divertente e facile.
Il peso è ben distribuito, in basso e al centro, semplificando molto i movimenti. E’ facile cambiare direzione, alzare la ruota anteriore per fare un bunny hop o per superare un ostacolo.
L’impianto frenante è potentissimo con disco anteriore da 220 mm di Magura. Modulabile e tanto potente da mettere facilmente in crisi le gomme Maxxis Rekon che almeno all’anteriore sarebbe stato più opportuno sostituire con qualcosa di più aggressivo.

Cannondale Habit Neo

4 – COMPORTAMENTO SUL PEDALATO: 9
Il pedalato misto è uno dei terreni più adatti per la Cannondale Habit Neo 1.
Il peso, il travel ridotto e la scorrevolezza delle Maxxis Rekon l’aiutano ad essere brillante e reattiva tra le curve e nei rilanci tipici di queste sezioni.
E’ facile, però, arrivare al limite dei 25km/h, oltre i quali è sempre molto impegnativo andare.

Cannondale Habit Neo

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 8,7

In conclusione…
La Cannondale Habit Neo 1 si è rivelata molto divertente, agile in salita come in discesa nell’affrontare anche i sentieri più tecnici e scassati, quasi da non far rimpiangere la Moterra.
Beh, quasi, visto che la “sorellona” sa essere molto più aggressiva in discesa…

Cannondale Habit Neo

La Habit Neo 1 risulta così una perfetta compagna del biker che fa giri all-mountain anche piuttosto tecnici, con la sicurezza di avere tra le mani un mezzo facile e che trasmette ottime sensazioni in sella sin dai primi metri.
Con gomme più tassellate diventa davvero un portento, sia in salita che in discesa.

Per informazioni sulla Cannondale Habit Neo 1 cliccate qui mentre qui trovate la nostra presentazione sulla Cannondale Moterra di nuova generazione