•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A chi non è capitato di dover riparare la catena della bici?
Chiaramente ci riferiamo alla catena di trasmissione che si piò rompere a causa dell’eccessiva usura, di un urto accidentale o di una cambiata fatta male.

Vi lasciamo ad un breve video su come utilizzare lo smagliacatena, successivamente vedremo nel dettaglio come riparare la catena della bici in caso di rottura durante un’uscita.

LA PREMESSA

La rottura della catena può essere causata da diversi motivi che richiedono due semplici elementi per essere risolta.
Avrete bisogno di una falsamaglia di ricambio o uno smagliacatena, altrimenti è meglio iniziare a prendere la via di casa a piedi…

riparare la catena

LA CATENA

Partiamo dalle basi, la catena di trasmissione delle bici permette di trasferire la potenza del ciclista dalla guarnitura, dove ci sono le corone/corona, alla ruota posteriore, dove ci sono i pignoni.

Per le bici, è composta da 4 elementi principali:
– maglie esterne
– maglie interne
– perni
– rulli

riparare la catena

 

La falsamaglia è composta da i due elementi di una maglia esterna dotati da un lato di un perno per la connessione e dall’altro di un’asola per il montaggio e il fissaggio.

Lo smagliacatena è uno strumento con cui si possono aprire e richiudere le catene.
Forzando i perni permette di sganciare la connessione tra i due elementi della maglia esterna.

 

OCCHIO AI SEGNI

Riparare la catena della bici è un’operazione che non richiede una particolare manualità ma bisogna usare la testa e seguire determinate procedure.
La prima cosa è individuare dove si è rovinata.
Se il problema si è verificato sulla maglia esterna è sufficiente anche avere con se solo una falsamaglia.
Altrimenti è necessario uno smagliacatena.

RIPARARE LA CATENA

PROBLEMA SULLA MAGLIA ESTERNA
Se la maglia esterna è piegata bisogna aprirla con uno smagliacatena.
Se invece si è rotta è possibile rimuovere il secondo pin di ancoraggio con uno smagliacatena o anche forzando la rottura.
A questo punto basta inserire la falsamaglia di scorta.

Se non l’abbiamo a disposizione, l’unica soluzione è quella di utilizzare uno smagliacatena, come stiamo per mostrarvi.

PROBLEMA SULLA MAGLIA INTERNA
Utilizzare lo smagliacatena è necessario nel caso si dovesse danneggiare la maglia interna o non riuscissimo a rimuovere quella esterna.
Bisogna creare una nuova connessione, Link, cioè un insieme maglia interna con maglia esterna.
Questo perché l’unico elemento che permette di chiudere la catena è la maglia esterna.

1 Spingete il perno della maglia fino alla quasi completa uscita dal lato opposto.
Lasciate almeno 1 mm di perno all’interno della maglia.

riparare la catena

2 Applicando una leggera torsione riuscirete a sganciare il perno, aprendo la catena.

Ripetete l’operazione per tutte le maglie danneggiate.

riparare la catena

3 A questo punto è possibile richiudere la catena, eseguendo l’operazione all’inverso.
Richiudendo la catena fate attenzione a centrare bene il perno in modo da non farlo uscire dal lato opposto.
Rischiereste di indebolire la struttura.

riparare la catena

4 Ribattete con un sasso piatto o un altro multiattrezzo il perno o i perni sui quali avete agito.
Questa procedura deformerà leggermente la testa del perno che avrà più difficoltà a passare attraverso il foro della maglia esterna.
Così la catena resisterà ad incroci e cambiate sotto sforzo.

Riparare la catena della bici è una procedura più complicata da capire che da fare.
Tenete a mente che una seconda falsamaglia non indebolisce la catena di trasmissione e lo stesso vale per una corretta procedura di chiusura con uno smagliacatena.

Nel caso però aveste accorciato di uno o più link la catena, per necessità, ricordatevi di aggiungerla una volta a casa o meglio sostituire la catena con una nuova, vale la spesa.

Se vi è piaciuto questo articolo e vi siete persi il primo episodio, date un’occhiata qui sotto:

 

Stefano Chiri

Ciao, mi chiamo Stefano Chiri e quello che più mi piace è stare in sella ad una due ruote, ancora di più se è una bici. Mi piace la guida, arrivare al mio limite e trovarlo in tutto quello che ho modo di provare. La bicicletta è diventata la mia vita, l'ho vista e continuo a vederla da ogni punto di vista, da meccanico, tester, maestro e "atleta", cercando di trovare sempre nuovi spunti per andare avanti, migliorarmi e per coinvolgervi nell'universo della Mtb e della bici a 360°. Stefano Chiri