•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

WES Bologna Appennino – presented by Suzuki Hybrid è alle porte (5/6 Giugno) la starting list con oltre cinquanta tra atlete e atleti che sfrecceranno sui sentieri intorno a Castiglione dei Pepoli e Camugnano è ormai definita.
Nella prova femminile farà il suo debutto in stagione la svizzera Nathalie Schneitter del team Trek, campionessa del mondo di E-MTB nell’anno 2019 e vera favorita al doppio podio di Bologna.



l’atleta del team Specialized Sofia Wiedenroth non sarà presente per infortunio. E tra le defezioni dell’ultimo minuto anche quella di Kathrin Stirnemann, atleta Thömus, impegnata con la squadra nazionale svizzera.
La battaglia per la testa della classifica sarà quindi contro una coppia che ha già dimostrato di competere ad alto livello, come la campionessa del mondo di E-MTB in carica Mélanie Pugin della formazione BH, in vantaggio di soli 3 punti nel ranking mondiale sulla francese Karen Pepper del team Lapierre.

WES
Nathalie Schneitter del team Trek

In campo maschile c’è grande attesa per Marco Aurelio Fontana, portacolori della formazione Focus e bronzo olimpico a Londra 2012, e Andrea Garibbo del team Haibike, che entreranno in scena nel round di Bologna.
Dopo il suo debutto alla prima prova di Monaco, Roberto Fabbri del team Fantic sarà nuovamente protagonista in questo primo appuntamento italiano della stagione.

Marco Aurelio Fontana team Focus

Ritorna anche dopo il round monegasco, l’italiano Vittorio Gambirasio della formazione Lee Cougan. Guardando ai migliori piloti della classifica maschile, la sfida è aperta: il francese Jérôme Gilloux (Moustache) è in vantaggio di soli 10 punti, e dovrà guardarsi dagli attacchi alla sua maglia da leader di Joris Ryf del team Bergstrom.
Sarà una due giorni di gara interessante dal punto di vista tecnico.
I team dovranno pensare alla preparazione della bici, cercando di trovare il giusto assetto per i tracciati appenninici. I motori delle e-mtb funzionano tutti entro limiti prestabiliti, ma la scelta delle sospensioni e dei pneumatici è fondamentale per mantenere alte le prestazioni delle bici per tutta la durata della gara.
Senza contare che le condizioni atmosferiche potrebbero giocare un ruolo importante nel determinare il risultato finale.

DAGLI SCI ALL’E-BIKE, PETER FILL A WES BOLOGNA APPENNINO
Peter Fill, il jet azzurro vincitore di due medaglie iridate e di tre Coppe del Mondo di specialità dello sci alpino, è l’atteso ambassador dell’evento: «L’idea di una gara di mountain bike elettriche come WES Bologna Appennino mi è piaciuta fin da subito: le e-bike stanno avendo un grande successo, riescono a coinvolgere e ad avvicinare tante persone all’attività all’aria aperta e al mondo del ciclismo – continua il l’ex azzurro dello sci altoatesino – ho sempre usato la mountain bike, anche quando gareggiavo, per migliorare la postura e l’equilibrio e poi perché è un mezzo molto divertente e stimolante».

TUTTO QUELLO CHE SERVE SAPERE
La conferenza stampa di presentazione di WES Bologna Appennino – presented by Suzuki Hybrid si terrà domani 4 giugno alle 11:00 a Bologna nella magnifica e suggestiva location del Complesso della Basilica di San Luca, dove autorità locali e partner daranno il via a questa due giorni elettrizzante.
Il quartiere generale dell’evento sarà a Castiglione dei Pepoli, in Piazza della Libertà – il centro storico del paese – dove è anche posizionata la partenza delle due gare: sabato il primo round alle ore 15:50 e domenica la partenza alle ore 15:00.

Per informazioni: www.worldebikeseries.com
Comitato organizzatore locale: Rew Events www.rewevents.com

Simone Lucchini

Pedalo in bici da quando ero giovanissimo. Bici da strada, Mtb, gravel e ora anche le e-Mtb. Per me le due ruote a pedali non hanno confini e mi esalta impegnarmi nella guida piuttosto che nella ricerca delle prestazioni atletiche. Per me la bici è una passione che è diventata da subito un lavoro, in officina e sulle pagine di eBikeCult.it