scritto da eBikeCult in Tecnica il 23 Giu 2017

VIDEO – Specialized Turbo Vado: un’auto in meno in città

VIDEO – Specialized Turbo Vado: un’auto in meno in città
        
Stampa Pagina

Per una vita veloce ci vuole anche una bici veloce.
E la nuova Specialized Turbo Vado risponde a questa necessità.
In città una commuter con pedalata assistita si può rivelare una grande comodità.

Specialized Turbo Vado

Trek ha dato un primo input proponendo la Super Commuter +, e Specialized risponde con la Turbo Vado, la nuova generazione di bici urban a pedalata assistita.

Come accade per ogni modello di bici Specialized, anche della Turbo Vado ha richiesto molto lavoro.
Questa famiglia di bici fa parte della nuova generazione delle Specialized Turbo (ossia le e-bike di casa Specialized) progettate per la città, il turismo e il fitness.

Nel progetto Turbo Vado è stato chiamato in ballo anche il reparto Body Geometry, coinvolto in un’importante opera di affinamento di tutti i parametri biomeccanici allo scopo di migliorare il comfort e la funzionalità di un progetto specifico per la città.

Specialized Turbo Vado

Il telaio è realizzato in alluminio E5 Premium, con anche la variante specifica per donna, ed è equipaggiato con portapacchi a sgancio rapido con luci integrate.

Specialized Turbo Vado

Nella foto sotto potete notare il portapacchi con luce integrata.

Specialized Turbo Vado

Le Luci, a led, sono molto potenti, capaci di offrire l’illuminazione e la visibilità necessaria per gli spostamenti notturni.
Il modello importato in Italia, la Specialized Turbo Vado Men 3.0 con assistenza elettrica limitata a 25 km/h, utilizza un faro da ben 180 lux/300 lumen.

Specialized Turbo Vado

La geometria e la distribuzione dei pesi sono stati ottimizzati per un uso cittadino:
– geometria studiata insieme al reparto Body Geometry Fit
– stabilità grazie ai 70° di angolo di sterzo
– baricentro basso
– sono state realizzate nuove gomme specifiche, le Specialized Trigger

Specialized Turbo Vado

Il motore Brose è molto silenzioso con un erogazione specifica per l’utilizzo su strada.
Un’altra novità è rappresentata dalla tecnologia Air-Vent Cooling, cioè dal sistema di raffreddamento ad aria, che aumenta l’efficenza e le prestazioni del motore elettrico.

Specialized Turbo Vado

Specialized Turbo Vado

La particolare e ben riuscita integrazione del corpo batteria nel tubo obliquo (caratteristica di Specialized) è ancora più curata nella Specialized Turbo Vado.
Utilizza una chiave per il blocco di sicurezza Abus e per la rimozione della batteria che non necessità più dell’ausilio di attrezzi.

Specialized Turbo Vado

La batteria è da 460Wh, ma è prevista anche la 604 Wh come optional. La cover della batteria ha un colore abbinato al telaio della Turbo Vado.
La ricarica può essere effettuata sia con corpo batteria montato che smontato dalla bici.

Specialized Turbo Vado

Sul manubrio abbiamo un display e il comando remoto, e queste sono due novità per le e-bike Specialized.
In particolare:
– display Lcd custom anti graffio e resistente all’acqua da 2.2” Bloks
– porta di ricarica Usb
– comando remoto al manubrio per gestire i livelli di assistenza, le informazioni del display e attivare la modalità Walk
– connessione Bluetooth con l’applicazione specifica Specialized Turbo Vado Mission Control

Specialized Turbo Vado

Questa applicazione, al pari di quanto accade con la Turbo Levo, permette di controllare tutte le statistiche, fare diagnosi e gestire al meglio l’autonomia della batteria.

Specialized Turbo Vado

Il modello importato in Italia è la Specialized Turbo Vado Men 3.0 (mostrata in basso nelle due varianti di colore) a un costo di 2790€ e sarà disponibile a partire dal mese di luglio.

Specialized Turbo Vado

Specialized Turbo Vado

Per ulteriori informazioni Specialized.com

 

        
Torna in alto