•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO UFFICIALE

Con un design nuovissimo, POC Kortal Race MIPS è l’innovativo casco per mountain bike lanciato dall’azienda svedese, pensato per trail e enduro e certificato anche per l’uso con le e-bike.

Dotato di una vestibilità regolabile e di una sicurezza eccezionale, Kortal Race MIPS è il primo casco in assoluto a presentare il nuovo sistema Mips® Integra, la tecnologia per caschi più innovativa e integrata di MIPS.

Poc Kortal Race Mips



Mips® Integra, quasi invisibile da quanto è leggero e sottile, incrementa la protezione per i caschi in caso di caduta disperdendone l’energia rotazionale.

Se ricordate, avevamo annunciato la novità Mips in questo articolo.

L’azienda svedese ha sviluppato il miglior sistema di sicurezza al mondo, basato su studi medici e migliaia di test che ne garantiscono l’efficacia.
Mips (Multi-Directional Impact Protection System) facilita il movimento tra le due superfici del casco, riducendo il movimento rotatorio. Il sistema a piano di scorrimento (di 10-15mm), progettato per ruotare all’interno del casco in tutte le direzioni, è quindi in grado di ridurre le forze e l’energia verso la testa con lo scopo di diminuire le lesioni causate da movimenti rotatori in caso urto multidirezionale.

Poc Kortal Race Mips presenta inoltre un chip ID medico, una tecnologia digitale che consente al casco di “parlare” al posto vostro, e RECCO® Reflector che permette di essere rintracciabili su grandi aree, utile specialmente quando si è in montagna.

Un’ulteriore protezione è data dal sistema brevettato di visiera staccabile, per proteggere da eventuali lesioni al collo.

Il nuovo casco Poc Kortal Race Mips sarà disponibile in 4 colori: arancio, bianco, verde e nero.
Prezzo: 250€

Per maggiori informazioni: pocsports.com e mipsprotection.com.

Qui altri articoli sui caschi per gli e-biker.

Redazione eBikeCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di eBikeCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di eBikeCult.it