•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Campionato Italiano e-bike enduro FMI ha preso il via dalla Toscana, in una delle più belle e rinomate località turistiche italiane, la Versilia.
Minazzana, paesino nel Comune di Seravezza, ha ospitato questa prima prova tenutasi in tipico stile enduro in mezzo a boschi, sentieri e mulattiere.
Un grande sforzo da parte di tutti a partire dalla Federazione Motociclistica Italiana, il comitato Scientifico dell’Ente Parco delle Alpi Apuane, il Comune di Seravezza e il Moto Club Versilia che ha accolto gli atleti.
Francesca Bonin (Consigliere Delegato allo Sport del Comune di Seravezza) si è dichiarata molto soddisfatta, consapevole che questi percorsi sono un ottimo incoming per il turismo.
Anche Gianluca Avenoso (Coordinatore Nazionale E-Bike della FMI) ha avuto parole di elogio per tutta l’organizzazione.



Gli oltre 100 iscritti si sono cimentati in 6 speciali molto tecniche e con varie asperità: da tratti veloci e scorrevoli ad altri stretti ed insidiosi, che hanno messo in luce le capacità dei migliori, e a dura prova i neofiti e i mezzi.
Le 6 speciali erano suddivise in due zone: nella prima parte due PS molto tecniche e nella seconda parte una più scorrevole e veloce, tutte da ripetere due volte.

CATEGORIA E1
Una gara tiratissima dove Andrea Garibbo (Sarzana – HAIBIKE) è partito subito forte fin dalla prima speciale seguito da Thomas Oldrati (G.S. Fiamme Oro Milano – FULGUR POLINI).
Durante le varie speciali si sono alternati i più forti, ma Garibbo è sempre stato l’uomo da battere e al termine sul gradino più alto del podio è salito lui.
Secondo il massese Paolo Bertozzi (Pellicorse – HAIBIKE), seguito da Oldrati.
Quarto si è classificato Marco Mazzi (Alto Casentino – SPECIALIZED), seguito da Roberto Fabbri (La Rocca – FANTIC), che in questa gara ha avuto qualche difficoltà, facendo anche una caduta dove ha picchiato duramente sul braccio destro, visibilmente escoriato.

e-enduro
Andrea Garibbo

CATEGORIA E-SENIOR
I tre protagonisti di questa categoria si sono evidenziati fin dalla prima speciale e via via si sono confermati i più veloci, consolidando le loro posizioni alla testa della gara: Stefano Passeri (Lumezzane – FULGUR POLINI) ha vinto davanti a Eric Anselmo (Gilera Club Acore – SVM) e Mauro Secomandi (Val San Martino – ATALA).
I tre Riders hanno veramente impresso un bel ritmo in tutte le speciali e alla fine sono arrivati stanchi, ma contenti. Passeri ha dichiarato di essersi divertito molto e di aver ritrovato il vero stile dell’enduro di una volta. Il Pilota FULGUR ha vinto anche la categoria OVER, seguito da Secomandi e da Andrea Bruno Rocchi (La Guardia – FOCUS), mentre la VETERAN è stata vinta da Mario Ciani (Visab – OLMO).

e-enduro
Stefano Passeri

CATEGORIA E-JUNIOR
Speciali molto combattute anche quelle nella categoria dedicata ai più giovani, dove Lorenzo Manuzzi (Wallaby – FOCARINI) ha saputo allungare sugli avversari fin dalla prima speciale, seguito proprio da Andrea Balacchi (Fermignanese – FOCARINI), mentre al terzo posto è giunto Lorenzo Bernini (Bergamo – HAIBIKE), anche se sul podio è salito Francesco Raia (Empoli Racing – FOCUS) perché il terzo e quarto hanno lottato fino alla fine e il distacco è stato minimo; infatti nella Under 18 proprio Francesco Raia ha vinto, davanti a Pietro Mocali (Pegaso – FOCUS) e Matteo Fumagalli (Lumezzane – FULGUR POLINI).

e-enduro
Lorenzo Manuzzi

CATEGORIA E-OPEN
I concorrenti della Open, grazie ai loro mezzi più performanti, sono stati i più veloci oggi nelle speciali in Versilia, tenendo un passo molto alto per tutti i giri.
A spuntarla su tutti è stato Claudio Spanu (Dorgati – SEM), seguito da Davide Rossini (Lago D’Iseo – SEM) e Andrea Sassoli (A.M. Aretina – SEM).
Nell’assoluta Spanu ha concluso con 28’33.83 mentre il più veloce della E1 Garibbo ha concluso in 30’33.50, dimostrando che i mezzi della Open sono si più veloci, ma che alla fine il distacco non è stato così netto.

e-enduro
Claudio Spanu

CATEGORIA E-WOMAN
Nutrita per questa gara anche la categoria riservata alle donne, dove a spuntarla su tutte è stata la favorita Alia Marcellini (Salsomaggiore – TREK), partita forte fin dalla prima speciale, seguita da Federica Amelio (Lumezzane – FULGUR POLINI) e Matilde Andrea Melani (La Rocca – FOCUS). Marcellini ha avuto un passo decisamente superiore rispetto alle avversarie, ma la sfida è solamente rimandata alle prossime gare.

e-enduro
Alia Marcellini

CATEGORIA SUR RON E-TROPHY
Anche in questa prima prova dell’enduro al via la Easy-Enduro per i protagonisti del monomarca Sur Ron, che in questa primo Round hanno fatto solo una gara test, perché il vero e proprio Trofeo partirà delle prossime gare.
Tanti ed eterogenei concorrenti al via con giovani, over e girls schierati in sella a questi mezzi elettrici estremamente veloci e divertenti.
A vincere è stato Andreis Francesco (Gardone Riviera), seguito da Mirko Gardumi (Gardone Riviera) e da Giulia Gheza (Lago D’Iseo).

e-enduro
Francesco Andreis

Il prossimo appuntamento con la E-Bike Enduro è per il 23 maggio a Spoleto (PG) sui percorsi del Mondiale di Enduro, con un’altra bellissima prova di questa specialità.

Per maggiori informazioni consultate il sito: federato.it

Simone Lucchini

Pedalo in bici da quando ero giovanissimo. Bici da strada, Mtb, gravel e ora anche le e-Mtb. Per me le due ruote a pedali non hanno confini e mi esalta impegnarmi nella guida piuttosto che nella ricerca delle prestazioni atletiche. Per me la bici è una passione che è diventata da subito un lavoro, in officina e sulle pagine di eBikeCult.it