• 29
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lo scorso inverno, Pirelli ha fatto una bella sorpresa agli amanti del fuoristrada, lanciando una linea Scorpion interamente dedicata alla Mtb.
Dopo un breve periodo, però, è arrivato il momento degli pneumatici dedicati alle e-Mtb.
In quest’occasione abbiamo avuto modo di testare le Pirelli Scorpion E-MTB S.

Pirelli Scorpion E-MTB S

1 – DETTAGLI TECNICI
– Struttura del copertone: 9
Le Pirelli Scorpion E-MTB S hanno una carcassa tubeless ready HyperWall da 60 TPI, utilizzata per l’intera copertura.
Quindi abbiamo una struttura rinforzata, adatta a sorreggere oltre che il peso extra, anche l’utilizzo piuttosto gravoso di queste e-Mtb.
Un battistrada dal profilo alto e ampiamente spaziato per penetrare ed incidere su qualsiasi tipo di terreno morbido.

– Diametri e sezioni disponibili: 8

Le sezioni disponibili al momento sono 29×2.6” e 27.5×2.6”, cioè le più diffuse al momento sul mercato e-bike

– Larghezza effettiva in mm: 9

Le Pirelli Scorpion E-MTB S in test da 29×2.6” montati su un cerchio canale interno da 30 mm sviluppano 66 mm reali, quindi è una 2.6″ sostanziosa.

– Mescole disponibili: 8
La mescola è unica, anti-strappo e di tipo “SmartGRIP+”.
Alla mescola consueta è stata aggiunta la lignina specifica per e-Bike chiamata SmartGRIP+ Compound.
La lignina è un componente chimico di origine naturale che migliora le performance in luce delle velocità e delle coppie associate ai motori elettrici delle e-Mountain Bike.

– Peso: 9

Pirelli ha lavorato principalmente sulle prestazioni e sulla capacità di offrire sostegno alla carcassa in ogni condizione.
Parliamo infatti di 1330 grammi dichiarati, e anche rilevati, per la singola Scorpion E-MTB S a nostra disposizione: un peso giusto per tutti gli utilizzi, pensato anche per i riders più pesanti o con uno stile di guida più aggressivo.

Pirelli Scorpion E-MTB S

– Facilità di montaggio tubeless: 10
Il montaggio è stato facilissimo. Nessuna perdita d’aria o di lattice dal fianco, è bastato gonfiare con il compressore senza nemmeno smontare la valvola, nonostante la carcassa sia piuttosto rigida.

– Prezzo: 8

Le versioni costano 69,90€ di listino
Guardando la qualità del prodotto e il prestigio di un marchio come Pirelli, il prezzo a nostro avviso è comunque abbastanza alto.

Voto finale (da 1 a 10): 8,7

Pirelli Scorpion E-MTB S

2 – PRESTAZIONI
– Scorrevolezza su fondi compatti: 6,5
Il battistrada delle Pirelli Scorpion E-MTB S è composto da tasselli alti e ampiamente distanziati tra di loro, che garantiscono un’ottima penetrazione del terreno ed un alto grip.
Nonostante questo disegno, la linea centrale offre una discreta scorrevolezza, che non evita però quella sensazione del “tassello che morde l’asfalto” durante i trasferimenti.

– Scorrevolezza offroad: 7

L’altezza dei tasselli e la loro rigidità favoriscono la penetrazione nel terreno, garantendo un ottimo comportamento, feeling in frenata e in trazione, nonché un ottimo supporto in curva.
Migliora la situazione rispetto all’asfalto, non producendo quel fastidioso rumore.
Però sicuramente non è la scorrevolezza il suo punto di forza…

Pirelli Scorpion E-mtb

– Trazione in salita: 9
Parliamo di pneumatici studiati per offrire grip, e tanto.
La trazione è veramente notevole, aiutata dalla pressione dello pneumatico che può essere abbassata ulteriormente perché ben supportata dalla carcassa resistente.

– Trazione in frenata: 10

Il discorso è molto simile a quello fatto per la salita, trattandosi di gomme rivolte ad un utenza che cerca il massimo grip.
Anche in questo caso, lavorando sulle pressioni e mettendoci un po’ di manico, si riesce ad avere aderenza in ogni situazione.
A ruota bloccata sembra veramente di avere un aratro!

– Aderenza in curva: 9

In questo frangente, le Pirelli Scorpion E-MTB S sono molto sincere.
Nonostante i tasselli siano piuttosto pronunciati e spaziati, la gomma resta abbastanza rotonda, offrendo grip e comfort quando si è dritti ma favorendo anche l’inserimento in piega.
Qui, il disegno ben studiato come spaziatura non trasmette vuoti di piega, anzi, si ha sempre un’ottima percezione di dove si stanno mettendo le ruote.

Pirelli Scorpion E-MTB S

– Comportamento su terreni umidi-fangosi: n.d
Lo specifico spaziamento della tassellatura favorisce lo scarico del fango.
Però non abbiamo avuto modo di provarle sotto l’acqua.
Su terreni morbidi o sabbiosi, effettivamente il tassello affonda come solo una buona gomma sa fare.

– Resistenza all’usura dei tasselli: 9

Utilizzandola in estate su fondi di tutti i tipi, dove secco e caldo tendono veramente a bruciare i tasselli, devo dire che il consumo è risultato ottimo, anzi forse potrebbe essere ammorbidita ulteriormente la mescola.
In ogni caso non si sono presentati strappi o tasselli mancanti.

– Resistenza alle pizzicature e/o forature: 10
Forse è qui che eccelle. Il sostegno della carcassa, anche a pressioni estremamente basse è ottimo, si riesce a mantenere un’ottima guidabilità e sostegno in frenata e inserimento.
E’ veramente difficile bucare o pizzicare con l’HyperWall a fare da struttura allo pneumatico.

Voto finale (da 1 a 10): 8,6

Pirelli Scorpion E-MTB S

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 8,65
In conclusione…
Le Pirelli Scorpion E-MTB S sono delle ottime coperture per chi cerca sostegno da parte del copertone, per permettersi di abbassare la pressione, sfruttando al massimo il grip e il comfort offerti dai tasselli, in discesa quanto in salita.
Pirelli entra nel segmento con un ottimo prodotto e siamo certi che nel futuro ci saranno sorprese…

Per ulteriori informazioni Velo.Pirelli.com

Stefano Chiri

Ciao, mi chiamo Stefano Chiri e quello che più mi piace è stare in sella ad una due ruote, ancora di più se è una bici. Mi piace la guida, arrivare al mio limite e trovarlo in tutto quello che ho modo di provare. La bicicletta è diventata la mia vita, l'ho vista e continuo a vederla da ogni punto di vista, da meccanico, tester, maestro e "atleta", cercando di trovare sempre nuovi spunti per andare avanti, migliorarmi e per coinvolgervi nell'universo della Mtb e della bici a 360°. Stefano Chiri