scritto da Redazione eBikeCult in Tecnica il 11 Nov 2019

Scegliere la e-Mtb 2020: una guida tra le proposte del mercato

Scegliere la e-Mtb 2020: una guida tra le proposte del mercato
        
Stampa Pagina

Per scegliere la e-Mtb 2020 occorre prima avere chiara la direzione che stanno prendendo questi mezzi e in generale le e-bike.
E’ più di qualche anno che ci poniamo la domanda e ogni volta cerchiamo di dare una risposta ma l’evoluzione in questo segmento è rapidissima.
Ad ogni modo, se confrontate l’articolo dello scorso anno sulle e-Mtb 2019 e ancor prima quello delle e-Mtb 2018 con l’elenco qui di seguito che raggruppa le e-Mtb 2020, noterete che si delineano alcune tendenze.

Scegliere la e-Mtb 2020

Specialized Turbo Kenevo Expert

La prima – prevedibile – è il numero di proposte che aumenta sempre di più: secondo la fotografia annuale scattata da Confindustria ANCMA, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori, la produzione interna di e-bike è volata a 102.000 pezzi, il 290% in più rispetto all’anno precedente, e il numero di pezzi venduti in un anno si è attestato a 173.000, con un +16,8% (fonte Il Sole 24 Ore, ndr).
Numeri che fanno capire quanto le biciclette a pedalata assistita piacciano, non solo per l’attività sportiva ma anche per la mobilità quotidiana, e stiano conquistando a mano a mano una fetta di mercato sempre più consistente.

Scegliere la e-Mtb 2020

Il secondo fenomeno, direttamente collegato al primo, è che anche i produttori di e-bike aumentano e non ci sono solo le aziende di bici “tradizionali” ma anche altri soggetti come per esempio i produttori di motocicli.
Già avevamo affrontato l’argomento qui e adesso sono arrivate, per esempio, Kawasaki, e – ultima in ordine di tempo – Vent.

Scegliere la e-Mtb 2020

Kawasaki KSX

Questo significherà una ibridazione tra e-Mtb e moto?
Chissà, del resto anche Marco Melandri aveva affermato che dalle gare in moto alla e-Mtb il passaggio è stato molto facile…

A livello tecnologico, si amplifica quello che già si vedeva in embrione: batterie più capaci, motori più compatti e silenziosi (ad esempio, il nuovo Bosch), batterie integrate nel telaio, grande attenzione al design.
Insomma, le e-Mtb assomigliano sempre di più alle Mtb e sembra quasi che vogliano far “scordare” di avere un motore e una batteria, almeno per quanto riguarda l’estetica e la maneggevolezza.
Il pioniere in questo senso è Specialized con la Turbo Levo, ma pensiamo anche a Focus o Rocky Mountain

Scegliere la e-Mtb 2020

Infine, un ultimo aspetto da mettere in evidenza: le e-Mtb da bambini e ragazzi (che comunque non fanno parte dell’elenco seguente).
Per alcuni sono come fumo negli occhi, per altri possono essere utili, ad alcune condizioni.
Noi abbiamo fatto alcune riflessioni sull’argomento qui, ed è un dato di fatto che sul mercato se ne vedono in numero crescente.
Qui ne trovate alcune.

Scegliere la e-Mtb 2020

Per scegliere in questo mondo complesso delle e-Mtb 2020, vi proponiamo il nostro elenco ragionato che comprende oltre 150 modelli, sia dei grandi marchi internazionali sia di quelli Made in Italy fino a qualcuno di estrazione più artigianale.
Per praticità di consultazione, abbiamo suddiviso la lista in tre macro-categorie:
e-Mtb da enduro
e-Mtb da trail
e-Mtb hardtail
Per ciascuna categoria, abbiamo scelto un modello (in qualche caso due) per ogni marchio.
Ogni modello ha il link al sito del produttore e, quando disponibile, anche al nostro test, così da permettervi di approfondire le informazioni.



E-MTB DA ENDURO (62)
Si tratta delle più popolari e richieste in questo momento perché riescono a coniugare sospensioni di escursione generosa, assetto in sella ad hoc per la guida in discesa e componenti pensati per gli usi più impegnativi.
In questa categoria troviamo modelli per lo più con ruote da 27,5″ di diametro (spesso con sezione maggiorata fino a 2,8″) ed escursione delle sospensioni fino a 180 mm.
Rappresentano, in pratica, la versione “elettrificata” delle Mtb da enduro e su alcune fa la sua comparsa la forcella a doppia piastra.













Torpado Xanto N

 

E-MTB DA TRAIL (39)
Al pari delle versioni da enduro, le e-Mtb da trail riding sono ispirate alle “sorelle” senza pedalata assistita.
Hanno sospensioni con escursione ridotta, ma comunque ancora adeguate per un utilizzo molto impegnativo nell’offroad e soprattutto vantano una maneggevolezza maggiore (dovuta in primis al travel ridotto delle sospensioni e a telaio e componenti un po’ più leggeri).
Attenzione però a non sottovalutarle: le e-Mtb da trail riding sono, sì, versatili, ma anche molto capaci in discesa (e in salita) al punto che a volte sono da preferire alle e-Mtb da enduro.
La scelta va fatta considerando la tipologia di terreni sui quali si è soliti pedalare e soprattutto la propria inclinazione escursionistica durante le uscite.









E-MTB HARDTAIL (51)
Nella lista delle Mtb a pedalata assistita, le e-Mtb hardtail, ossia quelle con la sola forcella ammortizzata, sono le più facili da usare e allo stesso tempo anche le più versatili.
Nascono come e-Mtb e quindi come mezzi per l’offroad, ma la loro semplicità costruttiva e la loro leggerezza le rende anche molto adatte ad un uso urbano-ricreativo-commuting.
Ve ne proponiamo più di 50.

Bulls Twenty 9 Evo (foto modello 2019)









Radon Jealous Hybrid (foto modello 2019)



Se volete segnalarci un modello di e-Mtb 2020 che dovesse esserci sfuggito, potete farlo scrivendo nei commenti in fondo all’articolo oppure inviando un’e-mail alla redazione

E se desiderate più informazioni sull’argomento delle e-Mtb 2020, qui trovate i nostri articoli sulle ultime novità.



        
Torna in alto